LAVORI IN CORSO: Al via i cantieri sponsorizzati da Hera sugli edifici privati

Francesco Niutta e Davide Morini al cantiere NO-TAG in Via Indipendenza

Francesco Niutta e Davide Morini al cantiere NO-TAG in Via Indipendenza

Le scuole chiudono, ma la squadra No TAG resta al lavoro, e si riavvicina al cuore della città. I lavori di pulizia e rimozione del vandalismo grafico finanziati dal Comune di Bologna – e riguardanti quindi le mura di scuole ed edifici pubblici –  riprenderanno infatti solo dopo l’estate. I No TAG sono impegnati nel frattempo in un progetto ambizioso, che segue l’impegno dell’amministrazione per la pulizia da tag e graffiti, ma che viene questa volta  sponsorizzato da Hera – la società multiservizi di Bologna che da tempo ha particolarmente a cuore le tematiche del decoro urbano e della bellezza della città.
Obiettivo dell’operazione: ripulire tutte le vie principali del centro storico da ogni scritta e scarabocchio, a cominciare da via Indipendenza per passare poi a via Ugo Bassi, Rizzoli, Marconi, San Felice e le restanti radiali del centro.
L’iniziativa nasce da un accordo con i proprietari. “I privati per questo primo intervento non pagheranno nemmeno un euro”, spiegano Davide Morini, responsabile Hera e Francesco Niutta coordinatore degli addetti delle cooperative sociali, continuando “ saranno poi gli amministratori dei condomini a poter sottoscrivere un accordo con il Comune di Bologna e Hera, una sorta di assicurazione con la quale, pagando 100 euro all’anno, si potranno togliere ulteriori graffiti che compariranno dopo la prima pulitura” .
Una bella iniziativa che vuole avere l’effetto di ripulire gli edifici di queste storiche direttrici,  restituendo decoro alla città in vista del turismo estivo, ma soprattutto introducendo la possibilità di mantenerne la bellezza a lungo termine, dando la possibilità  ai privati di far ripulire prontamente e da personale adeguatamente formato le mura dei propri edifici ogni qual volta comparirà una scritta.
Continua Niutta: “Dalle esperienze passate ci si è resi conto che purtroppo il rischio che una tag ritorni nel posto in cui era stata cancellata, resta alto; dunque, così come viene fatto per gli edifici del Comune, vogliamo fare in modo che  come ritorna la tag, ritorni anche le nostra squadra, adeguatamente formata per questo tipo di attività e composta da persone in reinserimento sociale”.
Si prosegue dunque, con questa nuova fase di lavori che continuerà tutta l’estate, con questa operazione che sta coinvolgendo a più livelli i diversi attori bolognesi, dalla pubblica amministrazione a Hera, dagli amministratori di condominio ai commercianti, fino ad arrivare anche ai cittadini, attivi in tante altre aree della città con operazioni di pulizia “dal basso”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: